I giorni di scirocco
fanno languidi persino i pensieri.
E le notti sono brevi.
E il letto è bianco e velato.
Il mare lontano e vicino,
cupo col temporale,
lucido al mattino,
dai tanti verdi col maestrale.
I giorni di scirocco li conti
fino alla fine dell'estate
e si attaccano alla pelle
come le nostre chiacchierate.

© LG. 633/1941

© Copyright testo 2018

Ogni Diritto riservato all'Autrice